Benvenuto Presidente in prima serata il 14 giugno 2024 su Sky Cinema Collection

Benvenuto Presidente

Benvenuto Presidente

Guida Tv

Dove vedere Benvenuto Presidente, con una recensione originale e simpatica di questa commedia del 2013 con protagonista Claudio Bisio, ovvero Giuseppe Garibaldi.

Un Presidente per Errore, potrebbe intitolarsi così questa simpatica commedia con Claudio Bisio, nel nome di Giuseppe Garibaldi. In un piccolo borgo montano vive un uomo semplice ma dal nome altisonante: l’omonimo Giuseppe Garibaldi. Chiamato affettuosamente Peppino, conduce una vita tranquilla come bibliotecario e appassionato di pesca alla trota. La sua esistenza è scandita dalla compagnia degli amici e dai sogni per il futuro del suo unico figlio, un giovane ambizioso nel settore degli articoli sportivi. Appuntamento in prima serata su Sky Cinema Collection il 14 giugno 2024, alle ore 21:15.

La commedia di Milani ha dimostrato di saper intrattenere e riflettere sulla politica italiana, mescolando satira e buonsenso in un mix che ha conquistato il pubblico

La commedia di Milani ha dimostrato di saper intrattenere e riflettere sulla politica italiana, mescolando satira e buonsenso in un mix che ha conquistato il pubblico

La trama di Benvenuto Presidente

A Roma, destra, sinistra e centro discutono sulla scelta del nuovo Presidente della Repubblica. In un colpo di scena inaspettato, viene eletto Giuseppe Garibaldi, il cui nome richiama il famoso generale e patriota italiano. Nonostante la sua ovvia inesperienza, Peppino viene prelevato dal suo tranquillo paesino e portato nella capitale per assumere il prestigioso incarico. Pescatore di trote e sognatore, viene caldamente invitato a rinunciare al mandato, ma decide di cogliere l’opportunità per fare qualcosa di significativo per il suo Paese.

Satira Politica e Critica Sociale

“Benvenuto Presidente!” è una commedia di Riccardo Milani che utilizza la figura di Peppino Garibaldi per smascherare i mali della politica italiana e proporre una rieducazione civica. Il film ha ottenuto riconoscimenti importanti, tra cui tre candidature ai Nastri d’Argento e una agli European Film Awards, incassando 8,5 milioni di euro al box office italiano.

Negli ultimi anni, il cinema italiano ha perso il rispetto per l’autorità, aprendo il genere politico alla critica e alla satira. Registi come Paolo Sorrentino e Marco Bellocchio hanno trasformato la cronaca politica in riflessione poetica, mentre il cinema popolare, rappresentato da “Benvenuto Presidente!”, ha scelto di ridicolizzare la politica attraverso personaggi comuni che si trovano in posizioni di potere.

Claudio Bisio interpreta Peppino Garibaldi, un presidente che, nonostante l’inesperienza, riesce a influenzare positivamente il Paese con il suo buonsenso e le sue azioni istintive. La vice segretario Janis Clementi, interpretata da Kasia Smutniak, tenta invano di disciplinare le iniziative imprevedibili del nuovo presidente.

La commedia di Milani, nonostante alcune scene retoriche, funziona grazie alla sua innocenza grossolana e alla performance di Claudio Bisio. Il film è una metafora della responsabilità civile, richiamando il pubblico a una coscienza individuale. Con un punteggio di 3,00 su MYMOVIES, la critica gli assegna un 2,56, mentre il pubblico gli dà un 2,98, confermandolo come consigliato.

“Benvenuto Presidente!” è trasmesso in TV venerdì 14 giugno 2024 alle 21:15 su Sky Cinema Collection. Nella programmazione tv della giornata, non perdere alle 09:35 “Fantozzi – Il ritorno“, alle 11:20 da “Che bella giornata”. Alle 13:00 va in onda “D.N.A. – Decisamente Non Adatti“, seguito alle 14:30 da “Sono solo fantasmi“. Alle 16:15 è il turno di “Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile“, mentre alle 17:50 verrà trasmesso “Italiano medio”. Alle 19:35 sarà possibile vedere “Fratelli unici“, per concludere alle 21:15 con “Benvenuto presidente!“.

Dettagli

  • Emittente: Sky Cinema Collection
  • Regia: Riccardo Milani
  • Cast: Beppe Fiorello, Remo Girone, Massimo Popolizio, Cesare Bocci, Omero Antonutti
  • Aggiornato il: 13 Giugno 12:26