Spanglish – Quando in famiglia sono in troppi a parlare è il film con Adam Sandler del 18 giugno 2024

Spanglish - Quando in famiglia sono in troppi a parlare

Spanglish - Quando in famiglia sono in troppi a parlare

Guida Tv

Spanglish - Quando in famiglia sono in troppi a parlare è un film che, nonostante non riesca a definire una propria identità distintiva e manchi di equilibrio necessario, grazie al talento del cast riesce comunque a funzionare in più di un'occasione.

Lo “Spanglish“, nella sua accezione letterale, rappresenta una fusione tra la lingua spagnola e l’inglese, un dialetto parlato da circa 40 milioni di latinoamericani residenti negli Stati Uniti. Il regista James L. Brooks ha scelto questo termine per titolare la sua ultima commedia, che ha ottenuto riconoscimenti ai Golden Globes e ai SAG Awards. In Italia, il film “Spanglish – Quando in famiglia sono troppi a parlare” ha registrato incassi significativi nelle prime settimane di proiezione. Appuntamento su Sky Cinema Romance il 18 giugno 2024.

"Spanglish - Quando in famiglia sono troppi a parlare" si distingue per il suo tentativo di esplorare il tema delle differenze culturali e linguistiche tra l'America tradizionale e la crescente comunità latina. Pur riuscendo a mantenere un tono prevalentemente leggero e comico, il film rischia di perdere smalto quando si avvicina a tematiche più riflessive e prolungate, rendendo la sua lunghezza eccessiva un punto di dibattito tra critici e pubblico

“Spanglish – Quando in famiglia sono troppi a parlare” si distingue per il suo tentativo di esplorare il tema delle differenze culturali e linguistiche tra l’America tradizionale e la crescente comunità latina. Pur riuscendo a mantenere un tono prevalentemente leggero e comico, il film rischia di perdere smalto quando si avvicina a tematiche più riflessive e prolungate, rendendo la sua lunghezza eccessiva un punto di dibattito tra critici e pubblico

Trama e cast del film

Nel panorama attuale del cinema, si è notata una tendenza verso film sempre più lunghi e dilatati. Raramente si assiste a proiezioni inferiori a un’ora e tre quarti. Questa durata estesa riguarda tutti i generi, compresa la commedia, sebbene sia una sfida far divertire il pubblico per oltre due ore. Registi come Woody Allen, noto per la sua maestria nell’ironia, riescono ancora a mantenere un ritmo incalzante anche in film più brevi, a differenza di quanto accade in “Spanglish“.

Il film di James Brooks gioca sull’intreccio tra la famiglia americana tradizionale e la cultura ispanica, esplorando le dinamiche complesse e spesso conflittuali che sorgono dall’incontro di queste realtà. Nella versione italiana, il doppiaggio non riesce sempre a cogliere appieno le sfumature e le incomprensioni linguistiche che sono alla base delle situazioni comiche e drammatiche del plot.

La trama ruota attorno alla famiglia Clasky: John Clasky, chef di successo, e sua moglie Deborah, recentemente disoccupata, che lottano coniugalmente mentre crescono i loro due figli. L’arrivo di Flor, una governante messicana determinata e dotata, aggiunge ulteriore caos in una famiglia già agitata, complicando ulteriormente la situazione con le barriere linguistiche tra lei e i Clasky.

Nonostante le critiche sulla lunghezza e sulla struttura del film, le interpretazioni di attori come Adam Sandler, Tea Leoni e Cloris Leachman sono state universalmente lodate. Cloris Leachman, nel ruolo della madre cinica e ironica di Deborah, ha particolarmente brillato, contribuendo a mantenere vivo il tono divertente del film anche quando il ritmo rallenta verso riflessioni più intime e dolciastre, che potrebbero non sempre essere in sintonia con l’atmosfera iniziale.

Qualche considerazione sul film

John e Deborah Clasky (interpretati da Adam Sandler e Tea Leoni) stanno attraversando una fase difficile nella loro relazione coniugale. Lei è una manager logorroica e nevrotica, bloccata nella sua carriera e frustrata dalle ambizioni insoddisfatte, tensioni che si ripercuotono inevitabilmente sulla vita familiare e sul marito.

John è uno chef che gestisce un ristorante, cercando di sbarcare il lunario e mantenere l’equilibrio familiare. Deve affrontare le crisi della moglie sempre più instabile e le sfide legate alla crescita della figlia adolescente, alle prese con la scoperta della propria femminilità, con tutte le complicazioni imbarazzanti che ne derivano.

L’unica figura di supporto per John, che sembra al limite dello stress, è la suocera Evelyn (interpretata da Cloris Leachman), una donna con una propensione per l’alcol e i ricordi. In questo contesto caotico e instabile entra in scena Flor Moreno (interpretata da Paz Vega), una giovane donna messicana assunta come governante senza conoscenza della lingua inglese, la quale contribuirà ulteriormente al caos domestico già esistente.

Il regista esperto di commedie James L. Brooks, noto per il suo lavoro in “Dentro la notizia“, dopo il successo con Jack Nicholson in “Qualcosa è cambiato”, continua sulla strada della commedia agrodolce con un focus familiare, cercando di aggiungere ulteriori elementi ambiziosi.

Nonostante un cast eccezionale che salva in parte le cadute di tono e di ritmo, il film si rivela solo parzialmente riuscito, con una durata eccessivamente prolungata. Se la prima parte del film è vivace e ricca di trovate comiche, manca qualcosa quando si cerca di approfondire emotivamente la situazione familiare. Il risultato è un film simpatico e a tratti efficace, ma privo di un’identità forte che lo renda memorabile.

Il cast offre performance apprezzabili: Tea Leoni è ottima nonostante il rischio di caricaturalità del suo personaggio, mentre Adam Sandler sa bilanciare umorismo e malinconia con maestria. Cloris Leachman è strepitosa nel ruolo della suocera, contribuendo con momenti davvero divertenti. Anche Paz Vega fa bene nonostante le sfide del copione nei momenti cruciali.

Nella programmazione tv del 18 giugno 2024, Sky Cinema Romance propone una selezione di film dedicati agli appassionati del genere romantico, iniziando con “Spin Me Round – Fammi girare” alle 09:20. Questo film probabilmente affronta tematiche legate all’amore e alle relazioni, caratterizzato da una trama coinvolgente e emozionante per gli spettatori.

Alle 11:05, gli spettatori potranno godersi “Amore, bugie e calcetto“, un altro titolo che promette di mescolare romanticismo con elementi di commedia o dramma leggero. La trama potrebbe ruotare attorno a relazioni complicate o incontri inaspettati, tipici dei film del genere romance.

Nel pomeriggio, alle 13:05 è prevista la messa in onda di “Marilyn“, un possibile biopic o film che celebra l’iconica figura di Marilyn Monroe, spesso associata a storie d’amore tormentate e al fascino del cinema classico.

Alle 14:50 sarà trasmesso “Ex”, un titolo che potrebbe esplorare le dinamiche di relazioni passate, le complicazioni dell’amore e le possibilità di ritorno di fiamma, temi centrali nel cinema romantico contemporaneo. Alle 16:55, Sky Cinema Romance propone “Capodanno a New York“, un film che potrebbe ambientarsi nella vibrante atmosfera della città durante il Capodanno, offrendo romanticismo e speranza per nuovi inizi e opportunità di amore.

Dettagli

  • Emittente: Sky Cinema Romance
  • Regia: James L. Brooks
  • Cast: Adam Sandler, Téa Leoni, Paz Vega, Cloris Leachman, Thomas Haden Churc
  • Aggiornato il: 17 Giugno 05:59